Il carillon parlante - Un giorno di Teatro all'improvviso

Desiree, Niccolò, Elisa e Lorenzo dell'Istituto Superiore Bonomi Mazzolari raccontano Un Giorno di Teatro all'improvviso nel loro articolo "Il carillon parlante".

   Lo spettacolo intitolato Un giorno di e con Dario Moretti, è andato in scena nel Teatro San Leonardo. Questa rappresentazione ha avuto come pregio quello di non essere troppo lunga, ed anche se era uno spettacolo indicato ai bambini fino a 8 anni, è riuscito a coinvolgere anche gli adulti ed a intrattenere la maggior parte del pubblico.

I più piccoli, in alcuni momenti essendo lo spettacolo diviso in più fasi, facevano fatica a seguire in particolar modo il passaggio tra una scena e l’altra. Nonostante ci fosse una sola persona a raccontare, è riuscito ad esprimere la sua storia.

I pochi bambini presenti erano affascinati dagli strumenti utilizzati dall’attore, mentre i suoni e la musica erano in armonia con la storia raccontata e creavano un’atmosfera adeguata al contesto.
Il protagonista ha utilizzato gli oggetti di sceneggiatura create da lui stesso, rendendo il racconto molto realistico. L’esibizione era caratterizzata da un gioco di luci che rendevano la sceneggiatura più coinvolgente e intrigante.

La voce di Dario Moretti in "Un giorno"
La voce di Dario mi ha scaturito molto interesse riuscendo a coinvolgermi sempre più nella storia. La sua intonazione mi ricorda vari momenti della mia infanzia. Il suo tono cambiava in base alle storie che raccontava.
Desiree Maccari

Le luci nello spettacolo
Le luci si intensificavano o diminuivano di intensità in base al tono che usava Dario nei vari momenti del racconto creando una piacevole atmosfera. Erano presenti inoltre giochi di ombre che facevano sembrare il tutto quasi un sogno.
Niccolò Doro

Oggetti di sceneggiatura 
Mi ha colpito la semplicità e la bellezza degli oggetti creati totalmente a mano. I loro colori rallegravano le scene, e i “personaggi” (oggetti realizzati come ad esempio il bruco che si muove sulla città foglia) erano in relazione tra loro.
Elisa Restani

Le scene in giostra
Sono stato colpito dalla semplicità perché nonostante le scenografie fossero molto elaborate, i cambi di scena mi sono sembrati fluidi. Il racconto è stato facilmente comprensibile in tutti i vari passaggi.
Lorenzo Pagliari