L'altra parte dell'amore - Ma biche et mon lapin

Venerdì 3 novembre Desiree MaccariElisa RestaniLorenzo Pagliari e Niccolò Doro dell'Istituto Bonomi di Mantova hanno assistito allo spettacolo Ma biche et mon lapin del Collectif Aïe Aïe
Ognuno ne ha scritto una breve critica, raccontando le impressioni che questo spettacolo senza parole ha lasciato loro...

  Lo spettacolo è stato spiritoso anche se muto, perché l'idea di utilizzare oggetti per rappresentare gli esseri umani ha incuriosito e divertito il pubblico.
Gli oggetti in scena pur essendo comuni, come ad esempio il cerbiatto o un tovagliolo che rappresentavano la donna e il coniglio o un coltello che rappresentavano l'uomo, danno l'opportunità al pubblico di collegarli con le storie attraverso la fantasia e l'immaginazione.
Uno spettacolo che è stato capace di coinvolgere tutto il pubblico, facendolo ridere e divertire, anche raccontando storie tragiche. 

Elisa Restani