Zanna bianca, della natura selvaggia - Compagnia Inti

Al centro di un silenzio bianco e sconfinato una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca.
Luigi D’Elia e Francesco Niccolini rinunciano agli esseri umani e alle loro parole per incontrare chi della foresta fa parte, come le sue piante, i colori, le ombre, il muschio, l’ossigeno. E i lupi. 

Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo. 

Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

Quando:
Martedì 30 ottobre ore 10:30 e 17:00 
Mercoledì 31 ottobre ore 10:30 e 16:30 

Dove:
Teatro Ariston